Seleziona la lingua 

menu

Home

Azienda

Architettura tessile

Facciate tessili

Impianti per sport

Strutture per spettacoli

Etfe

I nostri tessuti

Press & News

Contatti

 

HomeI nostri tessuti

I NOSTRI TESSUTI


L'applicazione di una vasta gamma di materiali tessili è a disposizione della creatività dei progettisti. La continua ricerca di soluzioni innovative permette di adeguare le prestazioni dei materiali alle esigenze del progetto.



Tessuto poliestere PVC (polivinilcloruro):
È il tessuto più comunemente usato in architettura in quanto offre un miglior rapporto tra costo, prestazioni e durata. Viene commercializzato in 6 tipi differenti (dal tipo 0 al tipo V), ciascuno caratterizzato da un diverso rapporto tra la grammatura del filato e quello della spalmatura. Ciascun tipo è caratterizzato da un diverso peso specifico: all’aumentare del peso, aumentano anche i valori di resistenza in trama e ordito. Il rivestimento di un tessuto tecnico si ottiene accoppiando il tessuto di base con prodotti che ne migliorano le prestazioni, in termini di resistenza al fuoco e agli agenti atmosferici, di durabilità, manutenibilità e di qualità estetiche. Per migliorarne le prestazioni vengono impiegati additivi come i coloranti, gli stabilizzatori, i plastificanti, i ritardanti di fiamma, gli antimuffa e le ulteriori laccature superficiali; questi sono gli elementi che differenziano un materiale in PES/PVC dall’altro e ne condizionano l’impiego: i tessuti per le applicazioni industriali e per l’architettura tessile differiscono tra loro proprio in base alle diverse formulazioni. Il PVC ha una traslucenza relativamente bassa, che va dal 6% fino al 35% con le spalmature di ultima generazione. Dotato di una buona resistenza alla fiamma, non ha un buon comportamento all’invecchiamento e tende ad ingiallire a contatto con la radiazione luminosa. La durata media di questo prodotto si attesta tra i 10 e i 15 anni.

Tessuto poliestere PVC (polivinilcloruro) rete/mesh:
Tessuto più comunemente usato in architettura prevalentemente per la realizzazione di facciate tessili. Viene commercializzato con diverse microforature. Ciascun tipo è caratterizzato da una diversa capacità di ridurre l’irraggiamento solare e di personalizzazione grafica. Si tratta di un materiale che dispone di un’alta resistenza ai raggi UV, ampia scelta di colori ed estrema flessibilità nella gestione di qualsiasi forma 3D. La durata media di questo prodotto si attesta tra i 10 e i 15 anni.

Tessuto poliestere PVC/PVDF:
Si tratta di un tessuto dalle medesime caratteristiche tecniche del PVC ma con una laccatura supplementare con PVDF che aumenta la resistenza ai raggi UV nel tempo e la vulnerabilità all’attacco degli agenti atmosferici aumentando la durata e la brillantezza e del bianco. La durata media di questo prodotto si attesta tra i 10 e i 15 anni.

Tessuti in fibra di vetro/PTFE (politetrafluoroetilene):
Si tratta di un tessuto comunemente usato nell’ambito dell’architettura tessile e che garantisce ottime prestazioni di durata e inerzia chimica verso agenti atmosferici e la radiazione solare. La particolare traslucenza delle fibre di vetro lo rendono adatto laddove siano necessari elevati livelli di illuminamento negli ambienti interni. La rigidezza delle fibre di vetro e la difficile malleabilità del PTFE tuttavia lo rendono inadatto all’impiego in edifici temporanei o trasformabili che prevedono ripetuti piegamenti della membrana; la traslucenza è pari circa al 24% mentre la proprietà di riflettere i raggi solari quasi del 74%. Viene largamente utilizzano per applicazioni in edifici di carattere permanente, in particolare per la copertura di stadi, aree fieristiche e siti archeologici. La durata media di questo tessuto si attesta superiore ai 25 / 30 anni.

Tessuti in fibra di vetro/silicone:
Si tratta di un prodotto di fatto ancora poco usato per la realizzazione di involucri tessili esterni. Dal silicio si ricavano entrambi i componenti del tessuto: le fibre di vetro e la gomma siliconica. La matrice silicea comune dei due prodotti determina una perfetta compatibilità, permettendo il raggiungimento di buone prestazioni. Le proprietà statiche e meccaniche del tessuto sono equiparabili a quelle del PTFE, tuttavia la maggiore flessibilità ne agevola la lavorazione. È caratterizzato da altissima traslucenza (fino al 40%), pigmentabile per ottenere diverse colorazioni, pur mantenendo la stessa traslucenza. La durata media di questo tessuto si attesta superiore ai 20 anni.

Tessuti in PTFE espanso (Tenara®):
Il tessuto in PTFE espanso è attualmente il più performante, grazie alla proprietà del politetrafluoroetilene, resistente alle alte temperature, chimicamente inerte, eccezionalmente resistente allo sporco, all’abrasione ed alla rottura. Ottime proprietà di traslucenza; a seconda dello spessore può arrivare al 40%. A differenza del PTFE e del vetro/silicone la sua resistenza al piegamento lo rende idoneo all’impiego in strutture temporanee e trasformabili. Il costo elevato dovuto principalmente al particolare processo di produzione ne limita l’utilizzo e la diffusione. La durata media di questo tessuto si attesta superiore ai 30 anni.

Film ETFE:
L’ETFE (tetrafluoroetilene) è utilizzato prevalentemente per la realizzazione di cuscini pneumatici. La quasi totale trasparenza del film alla radiazione UV (circa 95%) lo rende particolarmente adatto per la realizzazione di serre, giardini zoologici o piscine. Negli altri casi si può prevedere l’integrazione di un sistema di oscuramento con opportune pigmentazioni e serigrafie ombreggianti. A differenza delle altre membrane tessili, viene prodotto per estrusione e non per tessitura. La mancanza del rinforzo di trama e ordito rende la resistenza del materiale inferiore rispetto agli altri prodotti e quindi l’impiego prevalente è nella realizzazione appunto di cuscini pneumatici. La durata media di questo materiale si attesta superiore ai 25 anni.



ETFE
Sostenibile. Isolante. Trasparente.

ARCHITETTURE TESSILI

FACCIATE TESSILI

IMPIANTI PER SPORT

STRUTTURE PER SPETTACOLI

AZIENDA

PRESS & NEWS